Skip to content
16/04/2009 / doctorjonx

Guidare tra i diaframmi

auto_nel_muro1

Se qualcuno si aspetta che stia qua a (far) perdere tempo spiegando come e perché ho deciso di aprire questo blog, beh, si sbaglia di grosso…

L’altro ieri sera, mentre tornavo a casa in macchina, passando tra le case dei paesetti che attraverso, continuavo a buttare qua e là l’occhio nelle finestre illuminate.

E’ un “vizio” che ho sempre avuto, quello di sbirciare nelle vite altrui, senza voler disturbare o essere insolente, ma solo perché mi attrae fatalmente l’idea di poter carpire un brandello di vita degli altri, avvicinarmi un attimo a tante storie diverse (vere o solo immaginate, chissà) per poi allontanarmene rapidamente e – forse – per sempre, come una navicella spaziale aliena che passi di sfuggita accanto ad un pianeta che non sia la sua mèta.

Non capita anche a voi, a volte, di ragionare su quale sottile diaframma (un muro, un vetro, una porta) separi le vite (compresa la nostra) l’una dall’altra, ma quanto possa essere forte ed inattaccabile tale barriera? E non trovate affascinante penetrare anche solo per un istante all’interno della “membrana cellulare”, carpirne segni o frammenti, e poi magari usarli per costruirvi una vostra immagine, una storia, una vita?

Quanto facilmente si riesce, così, a costruire, far crescere, distruggere, rinnovare vite, persone, storie…

A me sì, capita (troppo?) spesso…

Che debba cambiare strada?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: