Skip to content
12/10/2009 / doctorjonx

Beppe Grillo, dove sei…?!

Ho scritto una mail al nuovo sindaco (sindachessa? Boh!) del mio paese, L.S.
Perchè? Semplicemente per farle notare che, esattamente di fronte a casa mia ci sono un paio di lotti di terreno non ancora edificati.
Su questo terreno nasce e prospera ogni tipo di erbaccia si possa immaginare, con fusti di varie altezze e fatture.
I marciapiedi non esistono letteralmente più: disintegrati da anni di incuria, erosione, maltrattamenti da parte dei possenti cinturati degli autoarticolati e, infine, sommersi dallo spontaneo orto botanico di erbe selvatiche.
Addirittura, gli “arbusti” che nascono sul bordo della strada (mi piacerebbe dire “del marciapiede”, ma vedi sopra…) impediscono di parcheggiare l’automobile troppo vicina a tale bordo; infatti, in tal caso scendendo occorrerebbe munirsi di machete o di sherpa professionisti per tracciare un sentiero percorribile; salendo, si porterebbero via con sè, simpaticamente tranciati dalla chiusura degli sportelli, ampi e variegati campionari di flora stradale.

Bene, ma la mail al sindaco (sindachessa?)… Che fine ha fatto?

Dopo aver scritto la prima il 9 settembre 2009: nessuna risposta.

Dopo averla rimandata pari pari il 28 settembre: nessuna risposta.

Questa sera – 12 ottobre, mi arriva sulla casella di posta elettronica una mail da parte di G.C. (il sindaco precedente!), che vi copio ed incollo qui di seguito – vi prego di notare il carattere rigorosamente stampatello usato, il quale mi ha ricordato quei messaggi che, nei film gialli, la vittima riesce a vergare con un rossetto o, in mancanza di altro, con il suo stesso sangue sulla prima superficie che riesce a raggiungere, prima di passare a miglior vita) – bene, il “message in a bottle” di L.S. recitava letteralmente così:

GENTILE SIG M., NON RIESCO AD APRIRE LA SUA MAIL. SE GENTILMENTE PUò CONTATTARE TELEFONICAMENTE LA SIG.RA L. AL 91xxxxx E LASCIARE UN APPUNTO SU QUELLO CHE HA DA COMINICARMI O PRENDERE UN APPUNTAMENTO GLIENE SAREI GRATA. CORDIALI SALUTI, L.

Di seguito a questo “disperato” appello comparivano, ovviamente, le mie due mail precedenti, riportate, come tutti i normali programmi di posta elettronica fanno, una dopo l’altra.

Quindi non si capisce cosa voglia dire “non riesco ad aprire la sua mail“….

Ah, ma forse si tratta dell’allegato… Eh già, perché da perfetto “sovversivo” avevo pensato bene di confondere le acque, quando scrissi la prima mail di segnaazione, allegandovi due o tre foto della situazione che descrivevo.

Ma non le ho allegate e basta – no! Malvagio e pervertito come sono, le ho zippate in un unico file, per risparmiare banda e tempo…. E questo deve aver mandato in tilt tutti i sistemi nformatici del nostro comune, ivi comprese le connessioni sinaptiche degli operatori.

Talmente imprevedibile e spiazzante, il mio gesto diabolico, da costringere il sindaco (sindachessa?) a chiedermi di contattare una sua collaboratrice per lasciarle “un appunto su quello che ho da comunicarle“…

Eeeh già, quando si dice la solidità dei rapporti umani, magari suggellati da un buon colpo di telefono oppure da un sano pezzo di carta – altro che storie!!

Sentite, a questo punto io sono stanco, è tardi e voglio andare a dormire – non mi va di dilungarmi ed infierire oltre, ma un solo grido prorompe da dentro:

“BEPPE GRILLO, DOVE SEI ???!!!”


P.S.: il sindaco (sindachessa?) L. è di una giunta di sinistra, che io, *ovviamente*, HO VOTATO…. Tafazzi, bottiglia, please!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: